News

Bene le registrazioni di camper in Germania nel primo trimestre

Il rapporto del CIVD (Caravaning Industrie Verband e. V.), associazione che riunisci i produttori di camper e caravan tedeschi, indica un nuovo record per le registrazioni di camper in Germania nel primo trimestre del 2024: sono stati registrati 24.835 nuovi veicoli per il tempo libero.
L’associazione ha segnalato che le nuove registrazioni di camper hanno raggiunto un massimo storico di 19.805 unità (+7,2%) nel primo trimestre. Le nuove registrazioni di caravan sono invece diminuite di circa 260 unità, con un totale di 5.030 nuove registrazioni, al di sotto del livello dell’anno precedente.

L’ottimo inizio d’anno ha visto un grande afflusso di visitatori alle fiere di caravaning, una forte domanda di veicoli a noleggio e cifre positive per le nuove registrazioni. Si tratta di segnali positivi che dimostrano come il caravanning continui a godere di grande popolarità tra i vacanzieri tedeschi: tra gennaio e marzo, sono stati registrati nuovamente in Germania un totale di 24.835 veicoli per il tempo libero, corrispondenti a un aumento di circa il 4,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Con 19.805 nuove registrazioni (+7,2%), il segmento dei camper motorizzati ha stabilito un nuovo record per il primo trimestre dell’anno e ha registrato una crescente domanda sia per i modelli di camper motorizzati compatti che per quelli più grandi.

Nonostante un aumento delle nuove registrazioni a febbraio, il segmento delle caravan ha registrato un calo complessivo nel primo trimestre: tra gennaio e marzo sono stati registrati 5.030 nuove caravan, corrispondenti a una diminuzione del 4,9% rispetto all’anno precedente.

Il direttore generale della CIVD, Daniel Onggowinarso, è ottimista per i prossimi mesi: “I presupposti per un anno di successo nel 2024 sono buoni. Nonostante le condizioni politiche continuino a rappresentare una sfida per l’economia tedesca e gravino anche sulla nostra industria e sul commercio, la maggior parte dei produttori è in grado di produrre e consegnare veicoli con una certa affidabilità. Questo va a vantaggio dei clienti, poiché le concessionarie sono ben fornite e in tempo per l’inizio della stagione. Un altro indicatore positivo per l’industria è la continua domanda. Questo sviluppo non sorprende, poiché le crisi degli ultimi anni hanno chiaramente dimostrato che i benefici delle vacanze itineranti, come la libertà e l’indipendenza, stanno diventando sempre più importanti per le persone nelle loro attività ricreative.”