News

La caravan ricarica l’auto grazie all’idrogeno

Un viaggio in roulotte di 12.000 km mira a dimostrare che l’idrogeno potrebbe rappresentare il futuro del campeggio. Una coppia olandese ha intrapreso un viaggio attraverso l’Europa, trainando una roulotte che utilizza idrogeno per alimentare una cella a combustibile, che a sua volta ricarica un’auto elettrica, permettendo loro di compiere l’intero tragitto senza emettere gas nocivi. L’obiettivo è anche quello di evidenziare che l’idrogeno potrebbe essere un’alternativa valida per il campeggio e il caravanismo, specialmente per viaggi più lunghi.

La roulotte su misura è trainata da un pick-up Ford 150 Lightning completamente elettrico, che è stato modificato per consentire la ricarica attraverso una cella a combustibile durante il viaggio. Con 28 kg di idrogeno immagazzinati nella roulotte, affermano di poter percorrere 1.100 km senza bisogno di rifornirsi.

La loro cella a combustibile fornisce anche l’energia necessaria per l’acqua calda e le attrezzature da cucina nella roulotte, sostenuta da pannelli solari.

Durante il viaggio, organizzeranno eventi in ogni paese attraversato per promuovere l’uso dell’idrogeno come fonte energetica. Partendo dai Paesi Bassi, attraverseranno 12 nazioni in 100 giorni per raggiungere la loro meta finale a Istanbul, in Turchia.

“André ed Els Molengraaf affermano: ‘L’idrogeno gioca un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi dell’accordo di Parigi sul clima entro il 2030. Negli ultimi dieci anni, l’idrogeno è stato spesso considerato il carburante del futuro. Vogliamo dimostrare che il futuro è già iniziato'”.

“H2storage può rappresentare una parte della soluzione per rispettare gli obiettivi dell’accordo di Parigi sul clima già oggi. Possiamo continuare a discutere sul miglior modo di immagazzinare l’idrogeno ad alta pressione, refrigerato e liquefatto, in ammoniaca o in altre forme ottimizzate nel futuro. Tuttavia, è un dato di fatto che oggi siamo in grado di immagazzinare l’idrogeno ad alta pressione e di utilizzarlo come vettore energetico per le celle a combustibile o i motori a combustione in veicoli leggeri o pesanti”.

Per ulteriori dettagli sul progetto, è possibile visitare il sito www.h2roadtrip.com o seguire H2Roadtrip sui social media.