News

Oltre 42 milioni di pernottamenti nei campeggi tedeschi nel 2023

Ottimo stato di salute del settore open-air in Germania, che nel 2023 ha mostrato una crescita rispetto sia al 2022 che al periodo pre-Covid del 2019. L’Associazione Federale dei Campeggi Tedeschi (BVCD) celebra i dati record dell’anno scorso quando, secondo l’Ufficio Federale di Statistica, i campeggi in Germania hanno registrato circa 42,3 milioni di pernottamenti. In particolare, si è registrato un aumento del 5,2% rispetto al 2022 (40,2 milioni) e del 18,2% rispetto al 2019 (35,8 milioni).

Le destinazioni preferite dai campeggiatori tedeschi sono le coste del Mare del Nord e del Baltico, mentre gli stranieri scelgono più frequentemente i campeggi nella Foresta Nera, lungo la Mosella e il Saar, e nell’Eifel. Il presidente della BVCD, Stefan Zierke, ha espresso soddisfazione per i risultati record, sottolineando l’importante lavoro svolto all’inizio della stagione per migliorare e promuovere l’offerta turistica tedesca.

Le sfide future non mancano, ma il presidente BVCD promette di supportare sempre gli imprenditori del settore: “Le sfide cruciali sono ben note: la mancanza di personale qualificato, l’approvvigionamento energetico, la digitalizzazione e la sostenibilità. È incoraggiante vedere che molte aziende del settore considerano queste sfide come opportunità e riconoscono il loro potenziale. Come associazione federale, vogliamo rafforzare e supportare da vicino la visione, la consapevolezza ambientale e la creatività. Non vedo l’ora di scoprire cosa riserva il 2024 per il settore e per i campeggiatori”.