News

Vendite nette in calo, ma utile stabile per Thor Industries

Thor Industries ha registrato vendite nette consolidate di 2,8 miliardi di dollari nel terzo trimestre fiscale 2024, terminato il 30 aprile, rispetto ai 2,93 miliardi di dollari del terzo trimestre fiscale 2023. Il margine di profitto lordo consolidato nel periodo è stato del 15,1%, con un aumento di 30 punti base rispetto al terzo trimestre fiscale 2023. L’utile netto attribuibile a Thor Industries, Inc. e l’utile diluito per azione per il terzo trimestre fiscale 2024 sono stati rispettivamente di 114,5 milioni di dollari e 2,13 dollari, rispetto ai 120,7 milioni di dollari e 2,24 dollari del terzo trimestre fiscale 2023. Bob Martin, Presidente e CEO di Thor Industries, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi delle performance dei nostri team. Nonostante il mercato difficile, gli indicatori a lungo termine per il nostro settore rimangono molto positivi, e siamo fiduciosi nelle prospettive future di Thor.”

Performance nei vari segmenti

Caravan e trailers Nord America:

  • Le vendite nette sono diminuite del 4,7% nel terzo trimestre fiscale 2024 rispetto all’anno precedente.
  • Il margine di profitto lordo è aumentato leggermente al 12,9%, rispetto al 12,8% del terzo trimestre fiscale 2023.
  • L’utile ante imposte è stato di 68,4 milioni di dollari, rispetto ai 77,6 milioni di dollari dell’anno precedente.

Camper Nord America:

  • Le vendite nette sono diminuite del 18,7%.
  • Il margine di profitto lordo è stato dell’11,1%, rispetto all’11,7% del terzo trimestre fiscale 2023.
  • L’utile ante imposte è sceso a 33,2 milioni di dollari, rispetto ai 48,2 milioni di dollari del terzo trimestre fiscale 2023.

Caravan e Camper in Europa:

  • Le vendite nette sono aumentate del 7,4%.
  • Il margine di profitto lordo è rimasto costante al 17,5%.
  • L’utile ante imposte è stato di 77,4 milioni di dollari, rispetto ai 72,4 milioni di dollari dell’anno precedente.
    “In Nord America, i nostri team hanno seguito il piano rimanendo prudenti con la produzione e continuando a massimizzare le efficienze operative sfruttando il nostro modello di costo variabile, ottenendo risultati di vendite e utili superiori alle aspettative rispetto al mercato”, ha dichiarato Todd Woelfer, Senior Vice President e Chief Operating Officer. “Il nostro team europeo continua a ottenere ottimi risultati . Come abbiamo riportato lo scorso trimestre, gli inventari dei nostri concessionari indipendenti europei sono stati ottimizzati entro la fine del nostro secondo trimestre fiscale, rendendo particolarmente significativo il successo del terzo trimestre del nostro segmento europeo. Le vendite nette del terzo trimestre fiscale per il nostro segmento europeo sono aumentate del 7,4% rispetto a un forte trimestre dell’anno precedente, mentre l’utile netto ante imposte è rimasto relativamente costante all’8,3% delle vendite nette. È importante notare che durante il terzo trimestre fiscale, il nostro segmento europeo ha mostrato segni positivi di recupero della quota di mercato dei motorcaravan e dei campervan, che era stata persa l’anno precedente a causa di un impatto sproporzionato della carenza di telai. Nei primi tre mesi del 2024, la nostra quota di mercato europea dei motorcaravan e dei campervan è salita al 25,6%, rispetto al 20,9% per l’intero anno 2023. L’Europa continua a sostenere la performance consolidata di THOR durante questo ciclo di ribasso, confermando il valore della nostra strategia di diversificazione geografica, che è stata centrale per la nostra acquisizione del gruppo Erwin Hymer nel 2019”.

Prospettive Future

“Abbiamo vissuto molti di questi cicli di ribasso nella nostra storia. Quella storia dimostra che la nostra esperienza nella gestione dei cicli crea opportunità per Thor. Questo ciclo non è diverso: impegnativo nel breve termine con opportunità nel lungo termine. In momenti come questo, beneficiamo anche notevolmente dall’essere un’azienda esclusivamente di RV, il che ci permette di concentrarci sulla massimizzazione delle nostre prestazioni nel nostro mercato senza dover affrontare contemporaneamente le sfide di altri mercati. Seguiamo il nostro piano d’azione per i cicli di ribasso e sfruttiamo il nostro team di talenti ed esperti quando le condizioni macroeconomiche presentano un mercato difficile. Il nostro modello operativo ci consente di generare cassa anche durante un mercato difficile. Lo abbiamo fatto quest’anno, abbiamo restituito valore ai nostri azionisti rimanendo fedeli alla nostra strategia di allocazione del capitale, investendo nella nostra attività, gestendo il nostro debito in modo conservativo, riacquistando oltre 454.000 azioni del nostro stock e aumentando il nostro dividendo,” ha aggiunto Todd Woelfer.